immagine della locanda in Umbria vicino a Spoleto
immagine della camera in Umbria a Campello sul Clitunno
immagine dell'ospitalità umbra a Campello vicino ad Assisi
Locanda Settecamini a Campello sul Clitunno, in Umbria

Foligno e la Giostra della Quintana

Foligno

Di antiche origini umbre, passò in mano romana nel 295 a.C. e divenne uno dei principali snodi di traffico imperiale lungo la via Flaminia. Distrutta dai Saraceni, risorse al tempo del Barbarossa, fu libero Comune nel XII secolo, divenne la più importante città ghibellina dell'Umbria fino al 1305, quando si affermò la signoria guelfa dei Trinci; poi passò sotto il dominio dello Stato pontificio.

Famosa nel XV secolo per le sue stamperie (qui fu realizzata, nel 1472, la prima copia stampata della Divina Commedia), è oggi il centro commerciale ed industriale più ricco ed importante della Valle Umbra ed il principale centro di comunicazioni dell'intera regione.

Fra le manifestazioni di maggior interesse turistico, oltre alla Giostra della Quintana, a luglio ha luogo Canti e Discanti, rassegna di musica di tradizione, e a inizio autunno I Primi d'Italia, rassegna gastronomica dedicata ai primi piatti.

quintanaLa Giostra della Quintana

La Giostra della Quintana è una gara a cavallo in costume che si svolge a giugno e settembre.

Ha origine nel 1946 quando  la Società del Mutuo Soccorso volle celebrare l’85° anniversario della sua fondazione, e riprende un’antica competizione equestre in costume d’epoca: una corsa svoltasi a Foligno il 10 febbraio 1613 in occasione del Carnevale.

Il nome Quintana risale dalla denominazione della quinta via dei tipici accampamenti romani, teatro dell''addestramento dei soldati che, impugnando una lancia, si scagliavano contro un manichino cercando di infilare l'anello legato al polso del fantoccio.
Anche se il torneo risale sicuramente all'epoca romana, le prime testimonianze storiche documentate risalgono solamente al 1448.

I cavalieri che oggi si contendono il palio sono 10, in rappresentanza ciascuno di un rione della città di Foligno. In campo li attende una scultura in legno (la "Quintana") che raffigura un guerriero che, col braccio sinistro sostiene uno scudo con le insegne della città (iil Giglio e la Croce), mentre il braccio destro disteso all'esterno impugna un gancio, al quale vengono appesi gli anelli di dimensioni decrescenti che devono essere infilati dai cavalieri in corsa: 10 cm per la prima tornata, 8 cm per la seconda e 6 cm per la terza.

La Giostra della Quintana è la giostra all'anello più avvincente e difficile che si svolga in Italia e qualcuno l'ha definita l'Olimpiade delle competizioni equestri. Ogni cavaliere per l'occasione assume un soprannome che lo identifica: Il Gagliardo corre per il rione Ammanniti; l'Ardito per il rione Badia; il Pertinace per il rione Cassero; il Furente per il rione Contrastanga; il Fedele per il rione Croce Bianca; l'Animoso per il rione Giotti; il Generoso per il rione La Mora; il Baldo per il rione Morlupo; il Moro per il rione Pugilli, l'Audace per il rione Spada.

La sera che precede la giostra, un corteo di circa 1000 figuranti in costume attraversa il centro storico di Foligno.

Cerchi un hotel o una camera in Umbria per vedere la Giostra della Quintana?
La Locanda Settecamini offre comode camere con servizi privati a prezzi vantaggiosi.

Torna al Terrirorio

Settecamini di Proietti G. & S. snc - Loc. Settecamini - Campello sul Clitunno (PG) - Tel 0743/520935 - Cell. 347 5826894 - Email: info@clitunnocamere.it - P.IVA 02008090546
Informativa sui cookies